TOP Header adv (728×90)

ITALIA IN GINOCCHIO

L’Italia si rivela un paese allo sbando di se stessa quando si parla di fenomi climatici, in modo particolare quelli piovosi.
Sareebbe infatti di sei morti e almeno due dispersi il bilancio provvisorio del nubifragio che si è abbattuto nella notte su Livorno.
Lo riferiscono i Vigili del Fuoco che sono stati impegnati, con diverse squadre, in oltre 100 interventi.
Quattro corpi sono stati trovati in uno scantinato: appartenevano alla stessa famiglia. Un’intera famiglia distrutta, morto anche un bimbo di 4 anni che aveva cercato riparo nel seminterrato della propria abitazione. Padre, madre e il figlio di 4 anni sono morti mentre il nonno tentava disperatamente di portarli in salvo. E’ riuscito a salvare solo la nipote più grande, ma quando si è ributtato nell’acqua che riempiva completamente l’appartamento del piano terra per salvare l’altro nipote non ce l’ha fatta. Non ha salvato il nipote più piccolo e anche lui non è riuscito a tirarsi in salvo.
A Montenero si spala con le mani Danni anche nel quartiere di Montenero, dove i volontari della locale Misericordia sono in azione dalla scorsa notte per spalare il fango e i detriti che hanno invaso le strade e travolto le auto. “Dalle due di notte”, racconta la Governatrice della locale Misericordia, Elena Del Corso, “ha iniziato a piovere fortissimo e si è allagato tutto. E` venuta giù una colata di acqua, fango e detriti che ha invaso le strade, allagato i piani bassi delle case e fatto tantissimi danni. Ci sono auto distrutte, alcune finite dentro le case, muretti crollati e mezzo metro di fango e detriti in strada. E` una situazione tremenda. Stiamo spalando a mano, in attesa dei mezzi di soccorso più grandi”.

Intere zone senza corrente elettrica Sono ancora senza corrente elettrica alcune zone della città: Ardenza, Antignano, Montenero e Cisternino. mentre a Pisa sono in corso interventi di Enel a Tirrenia, Coltano e nell’area nord della città. Nogarin: “Situazione drammatica, chiesto lo stato di calamità” “A Livorno l’emergenza maltempo non è finita. Sono esondati alcuni torrenti, altri sono sorvegliati dalla protezione civile”. Così in un tweet il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin. “Livorno ferita dal nubifragio di queste ore.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *