Dopo una partitissima di due ore e 44 minuti, Lorenzo Sonego si deve arrendere al numero uno del mondo nella semifinale degli Internazionali d’Italia al Foro Italico.

Djokovic si è imposto in tre partite, con il punteggio di 6-3, 6-7 (5), 6-2. I 2415 spettatori del Centrale ci hanno creduto fino all’ultimo, soprattutto dopo quel secondo set lungo un’ora e 35 minuti in cui Lorenzo ha annullato anche due match point.

L’azzurro conclude in ogni caso il suo migliore torneo e farà un balzo in avanti nella classifica Atp da lunedì prossimo, come terzo miglior italiano in classifica (n.28), dietro Berrettini e Sinner, ma superando Fognini.

Per vedere un azzurro trionfare a Roma, invece, servirà ancora tempo e per la prima volta in stagione un Masters 1000 verrà vinto da Djokovic o Nadal, alla loro sesta finale a Roma. Gli altri 1000 del 2021 sono finiti nelle mani di Hurkacz (Miami), Tsitsipas (Montecarlo) e Zverev (Madrid), creando apprensione nella vecchia guardia. Nella città eterna, però, non potevano che tornare di moda i ‘vecchietti’ in attesa anche del ritorno in campo (previsto a Ginevra) di Roger Federer.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui