Dopo l’ufficialità da parte della Corte Federale Australiana che il campione serbo sarà costretto a lasciare i confini dell’Australia, arriva la sua prima dichiarazione con il suo dispiacere: “Sono estremamente deluso dalla decisione della Corte federale“. E’ il commento a caldo di Novak Djokovic che oggi si è visto annullare per la seconda volta il visto e dovrà lasciare l’Australia perdendo così la possibilità di giocare domani agli Open.

Rispetto la sentenza della Corte e collaborerò con le autorità competenti in merito alla mia partenza dal Paese“. “Ora mi prenderò un po’ di tempo per riposarmi e riprendermi“, ha aggiunto Djokovic in un comunicato affidato ai media. La decisione della Corte, “significa che non posso rimanere in Australia e partecipare agli Australian Open“.

Mi sento a disagio sul fatto che l’attenzione delle ultime settimane sia stata su di me e spero che ora possiamo concentrarci tutti sul gioco e sul torneo che amo. Vorrei augurare ai giocatori, ai funzionari del torneo, allo staff, ai volontari e ai fan tutto il meglio per il torneo. Infine, vorrei ringraziare la mia famiglia, i miei amici, la mia squadra, i tifosi e i miei compagni serbi per il vostro continuo supporto. Siete stati tutti una grande fonte di forza per me“.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui