TOP Header adv (728×90)

PARIGI UNA STRAGE

Parigi una strage e sotto assedio dai terroristi islamici che stanno ancora sparando nella capitale francese senza obiettivi precisi, ma all’impazzita.

Una sparatoria a colpi di kalashnikov ha causato la morte di oltre 60 persone a Parigi in circa 7 attacchi. Lo annuncia BFM-TV. Una seconda sparatoria è avvenuta al Bataclan, nota sala di concerti nell’XI arrondissement, non lontano dalla sede di Charlie Hebdo, dove ci sarebbero 100 vittime.

Almeno 50 colpi sono stati sparati nei pressi del teatro. Esplosioni allo stadio di Parigi, dove era in corso l’amichevole Francia-Germania. Evacuato Hollande, per le vie ci sono i corpi distesi delle persone che hanno perso la vita in modo inerme, dalle terrazze si lanciano lenzuoli per coprire le salme.

Ci sarebbero ancora molti ostaggi nelle mani dei terroristi. La città è completamente bloccata, in fiamme e c’è molta tensione.

A Parigi un primo attentatore che ha messo in atto una sparatoria senza precedenti sarebbe stato ucciso dagli agenti francesi: è quanto riferisce Europe.

Il presidente Hollande – Ho chiesto aiuto ai parigini affinchè non avvengano più fatti del genere. Così il presidente francese Hollande dopo gli attacchi terroristici a Parigi. Dichiarato lo stato d’emergenza su tutto il territorio e la chiusura delle frontiere. E’ un momento difficile. Sono attacchi senza precedenti. La Francia deve essere forte. I terroristi voglionio farci paura ma non ci riusciranno. Ci sono ancora luoghi sotto assedio. Le forze di sicurezza lavorano al meglio per liberare i nostri concittadini.

La conferenza stampa di Obama – E’ un attacco non solo al popolo francese, ma a tutta l’umanità e ai valori che condividiamo. Queste le parole del presidente degli Stati Uniti, che ha parlato in diretta tv dalla Casa Bianca, dopo gli attacchi a Parigi. “Offriamo il nostro sostegno alla Francia. E’ una situazione molto seria, sappiamo che è ancora in corso. “Siamo colpiti da quanto è accaduto. Collaboreremo perché i responsabili vengano puniti”. Obama ha poi espresso solidarietà ai francesi e al presidente Hollande.

Il pensiero solidale de premier Matteo Renzi – “L’Italia piange le vittime di Parigi e si unisce al dolore dei fratelli francesi. L’Europa colpita al cuore saprà reagire alla barbarie”.

Il presidente del Consiglio sta seguendo a Palazzo Chigi i fatti di Parigi. Alle 9.30 Renzi presiede la riunione straordinaria del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal ministro dell’Interno Alfano.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *