TOP Header adv (728×90)

MELONI GOVERNO DELLE MANETTE

“Credo che dovrebbe cadere il governo sul Mes. Basta proclami, Luigi Di Maio.
I numeri in Parlamento ce li hai tu. Così Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, a margine dell’evento organizzato dal gruppo al Senato di FdI al teatro EuropAuditorium di Bologna.

E prosegue: “Se non vuoi che il Mes venga sottoscritto devi dire che ritiri il sostegno del Movimento 5 Stelle dal governo” nel caso venga “sottoscritto il Mes. Basta fare i pagliacci e fare finta di dire una cosa per poi farne un’altra. Se vuole essere coerente Luigi Di Maio ha una grande occasione per dimostrare che ha un briciolo di dignita’”.

La leader di Fdi ha poi replicato al commissario europeo per gli Affari Economici, Paolo Gentiloni, che in un’intervista ha escluso rischi per l’Italia dalla riforma del Meccanismo europeo di stabilità. “Gentiloni è uno che da ministro degli Esteri ha tentato di regalare un pezzo di mare italiano pescosissimo ai francesi, senza ragioni, quindi dovrei fidarmi? Sulla difesa degli interessi degli italiani non è il mio punto di riferimento”.

Manovra: “Tutta minacce, manette, tasse e sprechi” “Siamo qui per parlare di manovra, e abbiamo scelto Bologna non a caso” perché l’Emilia Romagna “rischia di essere la regione tra le più tartassate da un governo che sta facendo una manovra tutta minacce, manette, tasse e sprechi. Noi vogliamo un’altra Italia e un’altra manovra possibile”: lo ha detto Giorgia Meloni criticando la manovra economica dell’esecutivo giallo-rosso nel corso di un’iniziativa, proprio sul tema delle legge di bilancio, organizzata dal gruppo al Senato di Fratelli d’Italia nel capoluogo emiliano.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *