TOP Header adv (728×90)

GALWAJ CAPITALE DELLA CULTURA 2020

«Baby, I just wanna dance /With my pretty little Galway girl/You’re my pretty little Galway girl…», canta Ed Sheeran. Ma dov’è Galway? E soprattutto, perché vale la pena visitarla? Ci troviamo in Irlanda, in una piccola cittadina ricca di storia caratterizzata da atmosfere pittoresche. È considerata la capitale del gaeltacht, ovvero la lingua gaelica irlandese ed è molto apprezzata dai viaggiatori di tutto il mondo. Se oltre a questo vi serve un motivo in più, sappiate che è stata scelta come Capitale Europea della Cultura 2020. Prendete nota delle 10 cose da fare a Galway.

Camminare per strada e imbattersi incidentalmente in un castello del 1300, può succedere a Galway. Passeggiando in Shop Street, si incontra il Lynch’s Castle, oggi sede di una banca ma meritevole di una sosta per apprezzarne la facciata che ancora porta i segni della nobiltà di un tempo.

La storia di una città passa dai suoi quartieri più antichi. Per questo motivo, non potete non visitare Salthill, zona di Galway che si affaccia sulle Isole Aran. In questo tratto di costa vi sono tantissime spiagge e da maggio a settembre potete approfittarne per una nuotata. Se poi volete rilassarvi sorseggiando qualcosa in un bar, avrete soltanto l’imbarazzo della scelta.

Dici Galway, dici festival. Mettete in agenda i seguenti appuntamenti: il Cuirt Literary Festival ad aprile, il Galway Arts Festival a luglio, le Galway Races ad agosto e – per gli amanti delle specialità di mare – il Galway Oyster and Seafood Festival a settembre. Amate la musica? Non perdetevi il Jazz Festival di ottobre.

La più grande chiesa medievale (1320) ancora in uso in Irlanda si trova a Galway ed è la St. Nicholas’ Collegiate Church, oggi di confessione protestante. Una chiesa cattolica è invece la Cathedral of Our Lady Assumed into Heaven and Saint Nicholas, imponente e moderna, consacrata appena 55 anni fa.

Le lingue sono un patrimonio culturale che raccontano secoli di storia di un Paese. A Galway, vi è un archivio dell’UNESCO sulle lingue celtiche e si trova all’interno dell’Università Nazionale dell’Irlanda, una piccola chicca alla quale dedicare una breve visita. Inoltre, sapete che in città vi è un teatro – il Taibhdhearc na Gaillimhe – che porta sul palco spettacoli recitati soltanto in lingua gaelica?

Chiudete gli occhi e ritrovatevi nella Galway del medioevo. Non funziona? Allora basta recarsi al Galway City Museum e lasciarsi affascinare dai racconti sulla città. Un vero e proprio viaggio nel tempo reso divertente dalle diverse mostre interattive a disposizione dei visitatori.

Durante l’estate, Galway è la meta ideale per assistere alle corse di cavalli. È un evento tipico che rallegra l’intera città coinvolgendo cittadini e turisti. Se non riuscite a organizzare il vostro viaggio in coincidenza di questa manifestazione, andate comunque a vedere i famosi pony della Connemara, una regione selvaggia nella contea di Galway.

Uno dei punti d’interesse di Galway è Eyre Square, un tempo piazza del mercato e luogo in cui si svolgevano le giostre medievali. Oggi è un piacevole spazio green dove potersi rilassare. Una curiosità che in pochi sanno è che dal 1965 questa piazza è intitolata al Presidente degli U.S.A. John F. Kennedy, il primo presidente degli Stati Uniti ad aver visitato Galway durante il suo mandato. Anche se ufficialmente è dunque il John F. Kennedy Memorial Park, tutti la chiamano comunque Eyre Square.

Potete sedervi al ristorante o – preferibilmente – assaggiare il cibo locale al Galway Market. Ogni sabato e domenica dalle 8 del mattino fino al pomeriggio, potete concedervi un giro per conoscere il lato più verace della città. Quello fatto di colori, vocii, profumi. L’ideale insomma per toccare con mano la vita quotidiana dei locals e scattare qualche foto ricordo.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *