Uno yacht di 70 piedi, circa 21 metri, è finito sugli scogli al largo di Porto Cervo: il bilancio è di un morto e due feriti gravi. La vittima è un uomo di 63 anni di nazionalità inglese, era l’armatore della barca. E’ stato recuperato vivo ma incosciente dagli uomini della guardia costiera di Olbia e Porto Cervo, ma è morto subito dopo i soccorsi.

A bordo in tutto 4 persone, compresa la vittima. Gli altri feriti sono stati sbarcati a Porto Cervo, i due in gravi condizioni e sono stati trasferiti in ospedale con codice rosso. Il quarto passeggero ha riportato soltanto lievi ferite.

L’incidente, che è avvenuto intorno alle 20.40 mentre il gruppo navigava davanti alle isole Li Nibani, potrebbe essere stato causato dalla manovra improvvisa del comandante dello yacht per evitare la collisione con un’altra imbarcazione. Il 21 metri è semiaffondato e il relitto è già stato recuperato e trainato dai rimorchiatori fino allo scalo a Porto Cervo.

A cura di Claudio Piselli – Foto Open

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui