Più di 150 mila persone ko alla settimana. Una “situazione anomala” dicono gli esperti. Una “ondata virale inattesa” che, complice il maltempo delle ultime settimane, costringe a letto davvero tanta gente. La primavera in corso pare essere contraddistinta da una frequenza di sindromi simil-influenzali con una prevalenza di virus respiratori che preoccupa. Per Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore della Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva all’Università degli Studi di Milano, “la curva di contagio si abbassa in modo estremamente lento, segnando un’eccezione rispetto agli anni precedenti”. Per Pier Luigi Lopalco, docente di Epidemiologia all’Università del Salento, la “circolazione di virus respiratori quest’anno è stata eccezionale. Cosa aspettarci? Direi che, a scuole chiuse e con le attività lavorative ridotte, visto che molti andranno in ferie, in estate si dovrebbe tornare a livelli di normalità”.

A cura di Silvia Camerini – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui