TOP Header adv (728×90)

VETTEL: NON DEVE SUCCEDERE

Queste le parole di Sebastian Vettel a Sky: “Ero in lotta con altre macchine, poi è arrivato improvvisamente Charles.
Non sarebbe dovuto succedere . Ho provato a guidare in modo conservativo, ma poi mi sono dovuto ritirare. Era un bonus poter correre qui due gare di fila e lo abbiamo sprecato. La macchina dava buone sensazioni, peccato. Con gli aggiornamenti avrei voluto fare qualche giro in più per capire”.

Leclerc, contrito, si scusa: “Mi sono scusato con Vettel, ho sbagliato. Sono sempre onesto, oggi non sono stato bravo. Non ho altre parole e sono deluso di me. Ho detto a inizio anno che non volevo perdere opportunità e forse oggi c’era. Mi prendo la responsabilità, mi spiace per il team che ha lavorato duro per gli aggiornamenti. Ho buttato tutto via io. Non ci sono scuse, volevo far bene. Forse avevo troppa voglia. Sono stato troppo ottimista, avevo visto un piccolo spazio ma non si fa questo con un compagno di squadra. Colpa mia, mi dispiace”.

Binotto cerca di gettare acqua sul fuoco : “Credo che oggi la responsabilità di Charles sia abbastanza ovvia guardando le immagini, ma senza nessuna intenzione. Penso che sia semplicemente difficile vedere una conclusione del genere di un weekend per lui iniziato in salita. Più che guardare la responsabilità in questo momento non dobbiamo cercare colpevoli. Non si tratta di fare accuse, si tratta di lavorare in modo molto unito a Maranello, migliorare la vettura il prima possibile e non partire da metà griglia. Ho parlato con entrambi, devo dire che tra di loro non c’è nessun problema . Charles riconosce l’errore, Sebastian è chiaramente dispiaciuto, ma dispiace a tutti noi per quanto capitato dopo tanti sforzi di finire la gara in questo modo”.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Sky

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *