Hanno un equipaggiamento significativo e armi e munizioni nei territori occupati, per non parlare di quello che hanno in Russia“.

E non è affatto finita. Parla così un funzionario del Dipartimento di Stato Usa, citato dal Washington Post, coperto da anonimato, a quasi sette mesi dall’inizio del conflitto in Ucraina, dopo l’invasione russa, mentre le forze di Kiev portano avanti una controffensiva sorprendente rivendicando la riconquista di migliaia di chilometri quadrati di territorio e il ministero russo della Difesa parla di “riorganizzazione” tattica delle unità a fronte di un ritiro disordinato da alcune aree.

L’Amministrazione Biden, scrive il Post, prevede mesi di combattimenti intensi, di vittorie e sconfitte per entrambe le parti. Un periodo di scontri intensi per tutto l’autunno, con entrambe le parti che tentano di arrivare nella miglior posizione possibile prima che l’inverno complichi tutto in quella che è una guerra con conseguenze globali.

A cura di Stefano Severini  – Foto Imagoeconomica 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui