Viktor Orban, alla guida del governo da 2010

Migliaia di persone hanno manifestato in serata a Budapest contro un recente decreto che impone alle donne incinte di confrontarsi con le “funzioni vitali del feto”, ascoltandone il battito cardiaco, prima di procedere all’interruzione di gravidanza.

Il decreto fa parte della politica del premier Viktor Orban, alla guida del governo da 2010, volta a favorire la natalità. Nel 2012 una nuova costituzione sanciva la difesa della “vita del feto dal concepimento”. In Ungheria l’ aborto è legale dagli anni ’50.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui