Cesena Basket 2005 – International Basket Imola 57-65 (21-20, 33-30, 45-42).

Rossi Filippo, Piazza 19, Dalmonte 1, Domeniconi 3, Panzavolta 8, Ricci 4, Pezzi 10, Sanzani 4, Capucci 2, Balestri 6. All. Solfrizzi, vice All. Vandelli.

Messa in archivio con diverse recriminazioni la settima e ultima giornata del girone di andata nel campionato di serie D. Dopo le ultime due brillanti vittorie delle giraffe, la gara, purtroppo, come ha decretato il risultato finale non è finita bene. Partita intensa, sempre in bilico, con i cesenati avanti nel punteggio per oltre tre quarti dell’incontro. Poi, a pochi minuti dal termine, un fulmine a ciel sereno si è abbattuto sui padroni di casa martoriati da una serie d’interpretazioni schizofreniche degli arbitri (tecnici ed espulsioni incomprensibili anche per gli avversari) che Imola ha sfruttato per l’allungo decisivo.

A questo punto i tiri andati a segno degli ospiti e le defezioni dei padroni di casa, hanno falsato una gara dura e intensa fino allora abbastanza corretta, giocata sempre punto a punto. Ci sarebbero molte cose da dire sul comportamento tenuto dai direttori di gara, ritenuti dai presenti “arroganti” e “prevenuti”, ma ci limiteremo a un “no comment“ che comunque la dice lunga. La nuova formula del campionato, da poco svelata, assegna a ogni partita un’importanza vitale per evitare la retrocessione.

Infatti, la regolar season terminerà dopo appena quattordici giornate, cioè a gennaio, dopodiché nel post season le prime quattro entreranno nel gruppo playoff, mentre le altre quattro nel gruppo playout. Dopo le sconfitte consecutive di Cesena Basket 2005 nel primo mese di gioco contro Forlimpopoli, Russi, S.Agata e Verucchio – demoralizzanti in particolare dal punto di vista psicologico – sono arrivate le vittorie rigeneranti con Rimini e Riccione.

Nonostante le prime quattro sconfitte, sulla scia di queste ultime due prestazioni di buon livello, la coppia di tecnici Solfrizzi-Vandelli ha perseverato puntando sul percorso di crescita; sapendo ricostruire morale e gioco in un gruppo fatto esclusivamente di giovani ragazzi. A questo punto, l’ultima debacle con Imola ha bruciato ancor di più perché una vittoria avrebbe rimesso in corsa Cesena per un posto nei playoff (con conseguente salvezza anticipata). Comunque è obbligatorio riconoscere che la strada imboccata è quella giusta, così com’è altrettanto vero che non è possibile fare altri passi falsi, cercando di vincere più partite possibili.

Sabato prossimo inizia il girone di ritorno e Cesena incontrerà al “Palaippo” la corazzata Forlimpopoli. Detto ciò, per realizzare i sogni del team cesenate cosa occorre fare? Sicuramente lottare su ogni pallone e mettercela sempre tutta, per poi non dovere recriminare in futuro sugli errori del passato. Forza e coraggio ragazzi!

Il vice Direttore Ugo Vandelli – Foto Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui