DEPOSITO DEI CONTRASSEGNI DEI PARTITI E MOVIMENTI PER LE ELEZIONI POLITICHE 2022

Dunque è quasi ora di votare ….

e sembra di sentirli gli italiani …. ma di nuovo? Ma che palle ….
Naturalmente ci sono anche quelli che della politica sono i fans, quelli che presenziano ai comizi, magari con bandiera sulla spalla ed applaudono convinti qualunque cosa esca dalla bocca del candidato di partito, non importa quale sia, che si tratti del partito, come del candidato.
Intanto i sondaggi sono fermi, perlomeno ufficialmente visto che sottotraccia gira di tutto, così che viviamo nell’incertezza e non siamo aggiornati su chi sale e chi scende; per fortuna che qualche vips, escluso dalla casa del grande fratello, si lancia in previsioni più o meno romanzesche, tanto non ne azzecca mai mezza, che parli di chi sarà Premier e chi il prossimo allenatore della Juve …. Stabia!
In ogni caso, pare che i giochi siano fatti e semmai ci sarà da vedere (le scommesse sono aperte e si dice con puntate da capogiro ….) quanto durerà l’amore tra i vincitori, dato che non hanno ancora finito di baciarsi, che già si tagliano la giacca ….
Questa volta (sembra, dato che il dubbio c’è) nessuno ha sollevato la questione dell’astensionismo, forti tra l’altro di previsioni meteo che parlano di pioggia e freddo, quindi niente mare e/o montagna come alternativa, o del campionato di calcio, visto che, proprio in previsione del turno elettorale si è chiesto all’UEFA di organizzare un fine settimana dedicato alle Nazionali!
Dunque niente percentuale bulgara di chi non andrà alle urne? Se sarà così, bisognerà oltre al meteo, ringraziare la superficialità italiana nell’approfondimento, perché in quanti hanno letto i programmi elettorali dei nostri partiti?
In fondo, la scarsa informazione è uno dei capisaldi della nostra politica, perché per ben che vada siamo fermi al quarantennale di regno di Elisabetta II, e considerando per quanto ha regnato, vedete voi ….
Posti di lavoro …. Fisco …. Pensioni …. Il ponte sullo Stesso di Messina!!! …. L’immancabile condono fiscale, suvvia come può mancare …. poi aggiungeteci quello che preferite, tanto nei proclami elettorali c’è di tutto e di più ….
Dal 27 settembre, 2022 naturalmente, scordatevi però di tutto quanto, dato che nessuno si ricorderà, ed ovviamente manterrà, di avere fatto promesse a chicchessia, anche giurando su ciò che più hanno a cuore …. IL BENE DELL’ITALIA E DEGLI ITALIANI …. ovviamente ed ovviamente “toccatevi” pure, dato che ci hanno …. tanto per cambiare!
Tutti alle urne dunque, con la consueta certezza, che chi grida più forte è da votare, poi ci accorderemo stupendoci, che ci hanno preso per i fondelli, ma si può stare certi che quella è l’unica cosa certa, da moltissimo tempo.
Il  Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui