piano riforme

piano riforme

La Grecia si prepara a presentare a Bruxelles un piano di riforme da 12 miliardi di euro da realizzare in due anni, per avere in cambio un terzo piano di aiuti.

A riportare la notizia è il giornale Kathimerini, secondo il quale lo scopo di Atene è quello di evitare il ritorno alla recessione. Quella di 12 miliardi è una cifra superiore agli 8 miliardi di euro precedentemente preventivati per le riforme. Atene stima che il Pil quest’anno invece di crescere dello 0,5% subirà una recessione del 3%. Il premier Alexis Tsipras ha preso tempo fino a venerdì per presentare il piano di riforme.

Per quanto riguarda la liquidità delle banche, Louka Katseli, presidente dell’associazione bancaria greca, ha assicurato che nei bancomat, fino a lunedì, la liquidità sarà sufficiente. “Sappiamo che è garantito tutto fino a lunedì”, ha dichiarato all’emittente greca Skai Tv.

Dopo il fallimento, il 29 giugno, dei negoziati tra il governo di Atene e i creditori internazionali, le autorità greche hanno prolungato fino a lunedì 13 luglio la chiusura delle banche del Paese, limitando i prelievi di contante a 60 euro al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui