Luciano Spalletti è in vetta alla classifica di serie A con il suo Napoli

Via al calciomercato! Oggi, 2 febbraio 2023, si apre ufficialmente la sessione invernale anche per la Serie A. L’Italia alza il sipario un giorno dopo rispetto a 6 Paesi europei e il primo colpo è del Milan che chiude l’affare con il portiere colombiano di 24 anni Devis Vasquez, un investimento proiettato per il futuro. Sul nuovo corso bianconero, dopo le vicende extracalcistiche, la Juve valuta l’uscita McKennie, esiste un discorso aperto con l’Aston Villa, ma pesa l’acquisto a circa 30 milioni. Piace ad Allegri, invece Mahele dell’Atalanta come vice Cuadrado. Persiste anche la candidatura di Cambiaso, per eventuale rientro da Bologna. In ogni caso si fa conto sul recupero degli infortunati di grido per dare un senso alla rincorsa in campionato. La Lazio di Sarri sta cercando un terzino sinistro, nella lista bianco-celeste appare il nome di Luca Pellegrini, in prestito all’Eintracht Francoforte. Sullo sfondo poi ci sono Parisi e Valeri, ma per entrambi l’investimento appare troppo alto per Lotito. infine, c’è il nodo del vice-Immobile. Si chiacchiera di Cheddira. Capocannoniere in serie B con il Bari. Per l’Inter di Simone Inzaghi, le attenzioni sono per Dumfries dalla Premier, ma per ora Marotta ha visto la strada sbarrata. A Bergamo, Gasperini ha un solo obiettivo immediato: a sinistra. Si parla di Borna Sosa dello Stoccarda e in alternativa resta Mathus Reis dello Sporting Lisbona. Per la Roma di Mourinho, l’obiettivo rimane Frattesi, ma il braccio di ferro con il Sassuolo è appena iniziato.

I club italiani della A, B e C avranno a disposizione quattro settimane per cercare di rafforzare le proprie rose. La chiusura è infatti fissata per martedì 31 gennaio, alle ore 20. Sede delle trattative è l’Hotel Sheraton di Milano

Tra due giorni, torna anche il campionato di serie A con la sua 16^ giornata, dopo la lunga sosta per osservare i Mondiali del Qatar. in tutti i campi di calcio sarà osservato un minuto di silenzio per rendere omaggio al grande Pelè. Mentre il Bologna giocherà con la fascia al braccio da lutto per grande merito e riconoscenza a Sinisa Mihajilovic.

Si parte all’ora di pranzo con Salernitana, Milan. Pioli chiede subito i gol di Giroud per avvicinare la regina della classifica, quel Napoli impegnato nel posticipo serale, in un’altra sfida scudetto a Milano contro l’Inter, dove i nero-azzurri hanno probabilmente l’ultima possibilità per sognare ancora. La Juventus dovrebbe avere vita facile a Cremona per consolidare il terzo posto e mantenere l’accesso in Champions, pare quasi un’utopia l’aggancio sui partenopei.

L’Atalanta farà visita allo Spezia sopra la soglia della zona salvezza. La Dea è costretta a vincere per arrivare alla quarta posizione dove si trova attualmente la Lazio che non dovrà sbagliare sul campo del Lecce. Anche i cugini giallorossi che ospiteranno il Bologna all’Olimpico sono decisamente chiamati a non fare passi falsi per mantenere un posto in europa. L’Udinese dopo un buon girone d’andata, vuole partire al Dacia Stadium con il vento in poppa nei confronti di un Empoli che dignitosamente sta cercando la sua salvezza. Per i friulani è ancora aperta la porta per entrare in Europa League.

Il Torino all’Olimpico affronta la cenerentola del torneo, quel Verona con un destino già predestinato al ritorno in serie B. Juric non vuole sbagliare l’appuntamento fin troppo faciie sulla carta, anche se ha già avvisato il gruppo granata ad avere rispetto per l’avversario. Chiudono il cartellone Sassuolo – Sampdoria che se la giocano alla pari e Fiorentina – Monza dove il risultato non è scontato al Franchi.

Simone Tripodi

Il Direttore responsabile Simone Tripodi – Foto Lapresse

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui