La splendida cornice di Piazza Maggiore a Bologna si accinge a ospitare, martedì 5 aprile, l’evento “Tocca a Noi – Musica per la Pace”, un grande concerto a ingresso gratuito per raccogliere fondi a sostegno di Save The Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro, per aiutare i bambini che stanno subendo le terribili conseguenze del conflitto in Ucraina.

Sul palco molti i big che hanno deciso di aderire a questa straordinaria serata: La Rappresentante di Lista, Brunori Sas, Diodato, Elisa, Elodie, Fast Animals and Slow Kids, Gaia, Gianni Morandi, Noemi, Paolo Benvegnù, Rancore, The Zen Circus.

“Il 27 febbraio a pochi giorni dalla notizia della guerra in Ucraina – commenta La Rappresentante di Lista, il gruppo musicale ideatore del progetto – abbiamo lanciato l’idea di un palco condiviso, un segnale necessario a nostro avviso per rispondere all’escalation di violenze che stiamo osservando ormai da settimane. L’intento era quello non solo di raccogliere fondi da destinare a una ong come Save the Children, impegnata in prima linea nei territori colpiti dalla guerra, ma di radunare artiste, musicisti, cantanti, giornalisti, attori e pubblico attorno a un ideale comune, quello di un mondo in cui i conflitti vengano risolti senza l’uso delle armi”.

All’iniziativa, che ha il supporto di Rai per il Sociale, tutti possono contribuire donando 2 euro con un sms al 45533 dal proprio cellulare e 5 o 10 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa. Si può inoltre dare il proprio contributo attraverso il sito internet www.savethechildren.it/ucraina.

Grande fiducia è stata espressa da Daniela Fatarella, Direttrice Generale di Save the Children: “Milioni di bambini stanno vivendo un momento drammatico. Quello in Ucraina è l’ennesimo focolaio di guerra che li vede vittime, perché ogni guerra è innanzitutto una guerra contro i bambini. In questo momento milioni di loro sono intrappolati nel Paese, cercando riparo dai bombardamenti ormai incessanti che hanno ridotto in macerie città e le loro vite. Altri sono scappati, in cerca di salvezza, senza cibo e protezione, lasciando spesso indietro gli affetti più cari.

Save the Children lavora senza sosta per loro e grazie all’impegno che tanti artisti hanno voluto assumere in prima persona, riusciremo a raggiungerne molti di più. Siamo certi che il pubblico darà il suo contributo. Perché tocca a noi fare qualcosa per i bambini colpiti da questa violenza insensata, così come bisogna fermarla, ora”.
L’evento sarà trasmesso giovedì 7 aprile in prima serata su RAI 3 e su RAI Radio2.

Franco Buttaro

articolo e foto a cura di Franco Buttaro

scrivi a: re[email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui