sessuale

sessuale

In Nuova Zelanda, per la prima volta, le persone che non si sentono né maschi né femmine potranno registrarsi come “gender diverse” nella raccolta e condivisione delle informazioni pubbliche.

Questa nuovissima classificazione introdotta oggi da Statistics New Zealand, “è la prima al mondo per le informazioni sull’identità di genere”, ha dichiarato Jo-Anne Allan, direttrice per le classificazioni dell’ente.

Ad ogni modo, la classificazione non è obbligatoria, ma solo raccomandata. “Il termine è piuttosto nuovo ma crediamo che con il tempo verrà sempre più ampiamente usato e accettato”, ha aggiunto la dirigente. “E’ una questione complessa poiché l’identità di genere riguarda il modo in cui una persona si sente e vive il proprio genere, che può cambiare durante il corso della vita”, ha spiegato ancora Allan.

“Crediamo che la popolazione “gender diverse” lo veda come un passo avanti verso l’essere visibile, contata e capita”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui