Un terremoto di magnitudo 4.2 è stato registrato poco dopo l’alba a un chilometro a est di Giuliana, piccolo centro a circa 80 km da Palermo, nell’entroterra siciliano.

Il sisma, stando alle rilevazioni dell’Ingv, si è verificato alle 6:52 ed è stato localizzato a una profondità di circa 4 km.

La Protezione civile regionale ha spiegato che il terremoto è stato avvertito anche nei Comuni di Burgio, Caltabellotta Lucca Sicula, Sambuca di Sicilia, Bivona, Ribera e Sciacca.

La Sala operativa regionale della Protezione civile siciliana ha attivato le sue strutture che stanno monitorando e verificando telefonicamente tutti i centri di competenza del territorio per rilevare eventuali criticità.

Al momento i vigili del fuoco di Palermo e Agrigento non hanno avuto nessuna segnalazione.

Sulla pagina ufficiale Facebook il sindaco di Giuliana, Francesco Scarpinato ha scritto: “Si informano i Cittadini che è stata registrata una scossa di terremoto alle  ore 6 e 52 magnitudo 4,2 epicentro nel territorio del comune di Giuliana”. E ha quindi specificato che “non si registrano danni a persone o cose e monitoriamo gli eventi in sinergia con la Protezione Civile”.

Un altro terremoto di magnitudo 3.2 è stato anche localizzato alle ore 6.14 in mare, nel Canale di Sicilia meridionale, a 38 km di profondità.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui