Air-France

Il piano di ristrutturazione previsto da Air France-Klm per il 2017 ha portato un’ondata di malcontento fra i dipendenti: un taglio di 2900 posti di lavoro e la cancellazione degli ordini di nuovi aerei con la Boeing.

A diffondere la notizia sono state alcune fonti sindacali; i tagli colpiranno 1700 lavoratori del personale di terra, 900 assistenti di volo e 300 piloti.

Mentre si teneva la riunione del comitato centrale d’impresa di Air France, diverse centinaia di dipendenti in protesta sono entrati nella sede urlando slogan contro i dirigenti. Il capo delle risorse umane dell’azienda, Xavier Broseta, è riuscito a fuggire dall’aggressione dei lavoratori scavalcando alcune barriere; in una foto appare con la camicia strappata, a torso nudo, e l’immagine sta già facendo il giro del web.

La direzione della compagnia aerea ha fatto sapere che in serata presenterà una denuncia per “violenza aggravata”. Anche il direttore di Air France a Orly, Pierre Plissonnier, è dovuto scappare dopo che la sua camicia gli era stata strappata dai manifestanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui