Non appena domenica è finita la partita, ho pensato a mio padre“. E’ ancora molto emozionato l’allenatore del Milan, Stefano Pioli, dopo i festeggiamenti per la vittoria dello scudetto del club rossonero. Oggi, nella sede della Regione Emilia-Romagna, Pioli ha ricevuto il premio Bulgarelli 2021-2022 come miglior allenatore della serie A, dal presidente della giuria, Fabio Capello, e dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

Oggi si completa per me una stagione ricca di soddisfazione – ha commentato – la migliore possibile. Non potevo desiderare di meglio, è un onore ricevere anche questo premio, sono felicissimo. Il premio Bulgarelli mi dà tanta soddisfazione anche perché a Bologna ho lavorato e sono stato molto bene“.

Tra gli altri premiati, Sandro Tonali del Milan come miglior mezzala e Giacomo Raspadori del Sassuolo come miglior giovane del campionato: “Se il futuro della Nazionale Italiana ha ragazzi come Raspadori e Tonali – ha detto il mister – credo che possiamo stare tranquilli perché otterremo bei risultati”. Tornando alla gioia per lo scudetto, Pioli ha confidato di essersi fatto un tatuaggio per imprimere per sempre “il momento più bello della mia carriera professionale, sto vivendo emozioni alle quali non ero abituato, soprattutto ieri a Milano con un popolo rossonero incredibile, che ci ha regalato passione e calore. Io ci ho creduto dall’inizio, il campionato è stato difficile, competitivo, ma ci abbiamo creduto e lo abbiamo meritato”.

Poi, ancora ringraziamenti: “Un grazie particolare ai miei giocatori, sono innamorato di loro, ma anche ai miei dirigenti che mi hanno dato fiducia. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il sostegno di Maldini e di Massara, che mi hanno aiutato molto nei momenti critici”. Dopo il primato nel campionato italiano, l’asticella si alza: “Noi siamo il Milan e la storia pretende che il Milan debba essere protagonista in Italia e in Europa – ha aggiunto Pioli- è il nostro obiettivo, sappiamo le difficoltà, ma abbiamo anche le conoscenze necessarie per fare sempre meglio”.

A cura di Luciano Lucchi – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui