La Russia lascerà la Stazione spaziale internazionale (Iss) nel 2024, dopo aver “adempiuto a tutti i suoi obblighi nei confronti dei suoi partner”. Ad annunciarlo, nel corso di un colloquio con il presidente Vladimir Putin, è stato Yuri Borisov, nuovo presidente dell’agenzia spaziale governativa di Mosca, nota come Roscosmos. Borisov, che ha assunto l’incarico da dieci giorni, ha riferito che la decisione dell’addio alla Iss “è già stata presa”, stando a quanto riporta l’agenzia Ria Novosti.

Manca però la conferma della National Aeronautics and Space Administration (Nasa), l’agenzia spaziale governativa americana che gestisce uno dei due settori che costituiscono la struttura spaziale, interconnesso a quello operato da Mosca.

A cura di Claudio Piselli – Foto Forbes Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui