“Siamo la terza forza politica, con 52 deputati” esulta Santiago Abascal, leader di Vox, rivolgendosi alla folla di sostenitori presso la sede del partito a Madrid.
“Siete stati protagonisti dell’impresa più rapida e folgorante della politica spagnola”, ha scandito.

Siamo riusciti ad aprire tutti i dibattiti proibiti”, ha continuato. “Oggi – ha detto – si consolida una alternativa patriottica e sociale che chiede l’unità della Spagna”. La folla intanto risponde con cori di “Espana unida jamas sarà vencida”.

Il partito socialista spagnolo è in testa alle elezioni ma senza la maggioranza, secondo il sondaggio a campione condotto dall’emittente Rtve. Segue il PP con 85-90, terzo il partito di ultradestra Vox che con 52-58 seggi ha quasi triplicato il risultato di aprile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui