SALDI ESTIVI SALDO SCONTI SHOPPING NEGOZIO NEGOZI ACQUISTI PREPARAZIONE PREPARAZIONI VETRINA VETRINE

Dove regna l’incertezza economica con quattro negozi che chiudono ogni giorno in Italia.

L’attesa, per tutti gli appassionati dello shopping, è finita. Oggi, sabato 6 luglio, iniziano ufficialmente i saldi estivi, un’occasione per acquistare capi d’abbigliamento, calzature e accessori di ogni genere a prezzi ridotti.

Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, quest’anno ogni famiglia italiana spenderà in media 202 euro per l’acquisto di articoli in sconto. Le modalità dei saldi estivi 2024 però variano da regione a regione, con variazioni in alcune zone, come le province autonome di Trento e di Bolzano. Ecco il calendario e tutte le date da segnare.

A cura di Renato Lolli – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

1 commento

  1. Sono partiti i saldi di fine stagione. Ma c’è un ma!!! La stagione ancora non è finita anzi è appena iniziata. Mi chiedo il perché si deve fare già gli sconti in luglio!!! Le persone sono in vacanza e pensano solo a rilassarsi e prendere il bel sole della nostra riviera adriatica, compresi milanesi e altri cittadini italiani che scelgono la nostra riviera, compresi gli stranieri provenienti dalla nostra Europa.
    A mio parere è sbagliato a fare i saldi in piena stagione, forse le associazioni dei Commercianti italiani non la vogliono capire, il mercato del commercio è cambiato e non è più come una volta, intendo gli anni del bum economico, gli anni Sessanta e quelli dei Settanta.
    Quanto mai le associazioni dei Commercianti italiani capiranno questo.
    Certo che nel commercio vi è una situazione che perdura da anni quasi!!! Quando capiranno che bisogna cambiare registro!!! On diamo sempre colpa ai governi.
    Come prima cosa bisogna cambiare il periodo dei saldi, non farli in piena stagione, ma farli più avanti ad esempio a settembre, per poi proporre alla clientela il nuovo campionario autunno inverno, in questo caso quello del 2024/2025. Solo così a mio parere si può migliorare il commercio dell’abbigliamento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui