Avrebbe soffocato con un cuscino la figlioletta, di appena sette mesi. Con l’accusa di omicidio i carabinieri della compagnia di Cosenza hanno fermato una donna di 37 anni, di Cosenza, G. L.. La donna è ora piantonata all’ospedale dell’Annunziata del capoluogo bruzio, dove è stato portato anche il corpicino delle vittima.
La madre dopo il gesto avrebbe tentato di togliersi la vita, ingerendo dei barbiturici. Sul luogo del delitto, un appartamento al primo piano di piazza Kennedy, nel centro della città, si trovano, per i rilievi, i militari dell’Arma. Il fatto è avvenuto attorno alle 13 di oggi.
A chiamare il 118 è stato il padre della bambina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui