TOP Header adv (728×90)

SETTANTA MA NON LI DIMOSTRA

Questa è la storia di un arzillo vecchietto di settanta anni, con tanta energia, che da un po’ di tempo si diverte tanto, ma tanto, a fare parlare di sé.

Ovviamente, fa parlare per l’entusiasmo e il vigore che l’accompagna. Questo dopo avere passato un periodo abbastanza travagliato ed avere accusato anche diversi problemi per i quali si è temuto il peggio. Invece, fortunatamente, oggi gode di buona, anzi oserei dire di ottima salute, corre come un giovanotto e guarda al futuro con giustificato ottimismo, circondato da tanta gente che lo segue, lo incita e gli vuole bene.

Affetto che viene dimostrato giornalmente, nelle case, nei bar, nelle strade, nelle piazze, allo stadio e non solo del territorio cesenate. Questo vecchietto ha avuto un’infanzia modesta, ma piano piano, col passare del tempo è cresciuto ed è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante nel suo mondo, salendo all’onore delle cronache per le sue innate doti, che lo hanno portato, a metà degli anni settanta, anche in trasferte nei vari stadi d’Europa.

Come avrete notato il numero “settanta” ricorre costantemente in questa bella favola – lo stesso mister Bisoli ha fissato a settanta punti la promozione diretta in serie A – occorrerà per tanto che gli appassionati della cabala tengano ben presente questa cifra… Ma torniamo alla nostra storia. Da giovane, con i pochi mezzi di cui disponeva è riuscito a togliersi molte soddisfazioni, tra le quali quella di guardare in faccia senza soggezione anche i “club” più anziani, ricchi e potenti del suo ambiente, ottenendo in cambio molto rispetto e tanta considerazione. Come tutti, però, ha attraversato periodi alti e bassi, finché verso i sessant’anni ha iniziato ad accusare i primi delicati problemi di salute.

Vari medici sono accorsi al suo capezzale quando oramai sembrava tutto perduto. Ma grazie anche all’aiuto degli innumerevoli amici, sparsi su tutto il territorio nazionale e oltre, che nel tempo era riuscito a coltivare, si è ripreso ed ha ricominciato a guardare al domani con innata fiducia. Nella vita già trascorsa ha regalato tanta gioia, ed anche qualche dolore, a chi gli è stato vicino. Nonostante tutto ciò, chi gli ha voluto veramente bene non l’ha mai abbandonato, magari a volte si sarà arrabbiato con lui, trovando comunque ben presto il modo di perdonarlo. Ha amici di tutte le età, anziani, giovani e bambini, sia uomini che donne.

La dimostrazione più evidente è che quando ha chiamato, tutti insieme sono accorsi a festeggiare in casa sua le settanta candeline e anche se la festa non è riuscita completamente (n.d.r.), sicuramente ricorderanno a lungo quella serata. Per tutto quello che ci ha dato, ci da e speriamo continuerà a darci, gli facciamo in coro e tutti insieme i nostri più cari auguri, con la speranza possa vivere altri settanta anni di queste storie avvincenti, come quella vissuta fino ad oggi. Buon compleanno caro vecchio ed intramontabile Cesena!!!

Il vice Direttore Ugo Vandelli – Foto Valerio Casadei

scrivi a vicedirettore.costantinieditore@gmail.com

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *