cesena tifo1

Riportiamo i risultati della seconda giornata serie B:

Pescara-Perugia 2-1
Avellino-Modena 2-0
Brescia-Salernitana 2-2
Como-Livorno 1-2
Crotone-Novara 2-1
Lanciano-Ascoli 2-0
Virtus Entella-Cesena 2-1
Ternana-Cagliari 1-1
Vicenza-Bari 0-0
Spezia-Pro Vercelli 1-1
Latina-Trapani( post stasera 20.45)

L’impresa della seconda giornata di serie B la compie la neo-promossa Entella che inaspettatamente si impone sul Cesena.

La squadra di Aglietti scende in campo con un 4-3-3 speculare a quello schierato dai bianconeri, il cui piano era quello di portarsi subito in vantaggio, per poi chiudere la partita giocando di rimessa. Impresa riuscita solo per metà.
Dopo sedici minuti di studio il Cesena affonda il colpo del vantaggio; rimessa laterale di Molina, cross di Mazzotta, testa di Ragusa. Ecco la semplice ricetta di un illusorio zero a uno.

Dopo il vantaggio i bianconeri arretrano un pò troppo il baricentro, concedendo metri all’Entella che inizia a presidiare con insistenza la trequarti cesenate; fino a costringere l’irruento Cascione, spesso protagonista di episodi del genere, a commettere un fallo che costa il rigore e l’espulsione al capitano bianconero.

Dal dischetto Caputo si fa ipnotizzare da Gomis e fallisce l’uno a uno. E’solo il preludio al gol che arriva nel recupero, con Sestu che raddrizza la partita dei liguri.

Nella ripresa il Cesena entra in campo molle e subisce subito il gol del 2-1 da Caputo, che si fa perdonare l’errore dal dischetto. A quel punto, con un uomo in meno e la stanchezza imperversante, il Cesena non è più riuscito a pungere e la partita è terminata con una brutta sconfitta. Involuzione preoccupante a livello di gioco rispetto al brillante esordio con il Brescia.

Occasione sprecata quindi per i bianconeri che restano a quota 3 in classifica.

A punteggio pieno invece la capolista Livorno con 6 gol segnati in due partite e un potenziale davvero notevole, che rende gli amaranto una delle favorite per la promozione diretta. Bene anche il Cagliari che esce imbattutto in un campo molto ostico come quello di Terni.
Non cambia la situazione in fondo al gruppo dove il Novara non si schioda dal punto di penalizzazione in classifica e Como, Modena, Ascoli, prossimo avversario del Cesena, restano a zero.

A cura di Giacomo Biondi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui