La stagione di Serie B si è rivelata “pazza” sino alla chiusura della stagione regolare, con nuovi ribaltoni che, ancora una volta, hanno cambiato la classifica; così la promozione diretta ha premiato Lecce e Cremonese, ai danni del Monza, secondo a novanta minuti dalla fine e sconfitto a Perugia.

Per quanto riguarda invece la retrocessione, a Pordenone e Crotone, già in C, si è aggiunta l’Alessandria, sconfitta in casa dal Vicenza, il quale si giocherà la permanenza in cadetteria nel doppio confronto contro il Cosenza.

Complimenti dunque al Lecce ed alla Cremonese; i salentini erano tra le formazioni favorite e pur con qualche passaggio a vuoto, hanno confermato i pronostici; i grigiorossi di Cremona sono invece stati la sorpresa del campionato, non essendo inseriti tra le formazioni in grado di giocarsi la promozione, specie quella diretta.

Nelle ultime giornate la formazione di Pecchia era sembrata in calando, ma la bella vittoria di Como e la sconfitta del Monza hanno regalato una grandissima gioia ad una società ed una tifoseria che avevano salutato la Serie A al termine della stagione 1995/96.

Delusione invece a Monza, dove la trepidazione era palpabile ed invece, ancora una volta, tutto è svanito alla fine; certo ci sono i play off, dove Monza e Pisa partono come favorite, ma le insidie sono sempre dietro l’angolo ed in Brianza ne avrebbero fatto volentieri a meno.

Gli spareggi promozione inizieranno con l’eliminazione diretta tra Ascoli-Benevento (13 maggio) e Perugia-Brescia (14 maggio); le vincenti incontreranno il Pisa (Ascoli-Benevento, il 17 e 21 maggio) ed il Monza (Perugia-Brescia, il 18 e 22 maggio), con la finale da disputarsi il 26 e 29 dello stesso mese.
Per quanto riguarda il playout, si giocherà il 12 maggio a Vicenza ed il 20 a Cosenza.

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui