Niente da fare per i biancocelesti, ancora terzi dietro l’Inter, che non riescono ad andare oltre il pareggio contro la Fiorentina allo stadio Olimpico. Al gol di Casale, arrivato all’inizio del primo tempo, rispondono i viola con la rete di Nico Gonzalez, all’inizio del secondo tempo. Eppure i padroni di casa sembravano avere tutta l’intenzione di scalare la classifica. 

Avvio di partita equilibrato. La Lazio, che ha confermato la squadra vincente sul Milan, si impone subito all’8′ con il gol di Casale, che dopo un rimpallo tira un potente destro e la indirizza in rete. Dopo il controllo VAR, per verificare un ipotetico tocco di mano, tutto convalidato. La Fiorentina ci mette del suo ma non concretizza sotto porta perché i padroni di casa coprono tutto il terreno di gioco.

I viola continuano a provare schemi di gioco, cercano di farsi vedere, ma senza riuscire ad arrivare sotto porta. Dopo il 30′ inizia a calare il ritmo del gioco. Due minuti di recupero prima della fine della prima frazione di gioco. Alla fine del primo tempo, la Lazio è in vantaggio per 1-0 sulla  Fiorentina; biancocelesti in grado di finalizzare le proprie azioni di gioco mentre abbiamo visto una Fiorentina volenterosa ma poco concreta. Come era successo già con il Milan, la squadra di Sarri riesce a sbloccare il risultato proprio in avvio.

La Fiorentina incassa il colpo ma reagisce, alzando minuto dopo minuto il proprio baricentro di gioco. Inizio secondo tempo i viola cambiano registro e arriva il pareggio al 49′ con Nico Gonzalez, grande conclusione di sinistro e improvvisa dell’argentino, imparabile per Provedel. In questa seconda frazione si presenta una Fiorentina decisamente più aggressiva, vogliosa di gol. E’ un buon momento per gli uomini di Italiano.

Al 63′ Sarri decide di effettuare un doppio cambio: entra Marcos Antonio al posto di Cataldi, e poi Vecino al posto di Luis Alberto. Al 71′ nuovo cambio per la Lazio: entra Ciro Immobile per PedroLazzari prende il posto di Hysaj. Chiaramente i biancocelesti cercano di accelerare. Al 75′ Immobile arriva a un soffio dalla gol, tiro preciso, basso ma non c’è nulla da fare. Anche se le incursioni in avanti della Lazio fanno sempre paura, la Fiorentina dimostra di meritare il pareggio.

I biancocelesti non ci stanno e cercano di spingere in avanti. Il rientro in campo di Immobile dopo l’infortunio sveglia i padroni di casa con un paio di chance ma non basta per arginare i viola, vicina al gol vittoria sino alla fine con la traversa di Milenkovic.

90+4′ di recupero prima della fine del match, ma il punteggio è oramai fissato. Con questo pareggio la squadra di Sarri sale a 38 punti, a pari merito con Milan e Atalanta, mentre la Fiorentina va a quota 24.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui