Prima il minuto di silenzio, preceduto dalla commovente lettera aperta letta in campo da Pessotto, suo ex compagno di squadra: Ciao Luca, siamo sicuri che questa sera sei qui da qualche parte in mezzo a noi, siamo venuti qui in tanti per farti sapere che non ti dimenticheremo mai e non smetteremo mai di volerti bene, così come è stato dal primo giorno. Sei stato una guida in campo e fuori, compagno di spogliatoio, di vittorie, capitano e amico. Nessuno potrà scordare la tua ironia, il tuo carisma, la tua tenacia.

Nessuno scorderà le emozioni che ci hai regalato con le giocate e con i gol, ci mancheranno i tuoi sorrisi. Qui allo stadio siamo tutti pronti ad abbracciarti come siamo stati sempre pronti ad esultare ad ogni tua prodezza. Ciao capitano, fai buon viaggio, ti vogliamo bene“.

Poi gli applausi e i cori ripetuti più volte durante i primi minuti del match di campionato con l’Udinese. I tifosi della Juventus presenti all’Allianz Stadium hanno voluto salutare così il grande campione, nello sport e nella vita. Da “Luca Vialli segna per noi” a “Sarai sempre con noi, non ti lasceremo mai“, la curva bianconera ha ricordato il suo capitano della Champions League vinta dalla Vecchia Signora nel 1996.

Ancora una vittoria 1-0 maturata nel finale per la Juventus che arriva ad otto successi di fila senza subire reti. Una gara dai ritmi lenti ma che i bianconeri di casa hanno meritato di vincere già con due grandi occasioni nel primo tempo. Episodi in cui è stato bravissimo Silvestri che ha salvato su Rugani di testa e poi su Kean. Nella ripresa gli ospiti sono apparsi sulle gambe mentre Allegri ha inserito Chiesa, Paredes e Milik.

La pressione sulla difesa si è alzata e all’87’ proprio uno scambio tra Paredes e Chiesa ha portato l’esterno della Nazionale a servire Danilo appostato davanti alla porta. Per lui segnare è stato un gioco da ragazzi. Cresce l’entusiasmo in casa Juve che adesso è a quota 37 punti a meno quattro dalla vetta ma con il Napoli in campo domani. L’Udinese, nonostante la buona prova di oggi, non porta a casa punti e ormai non vince da ottobre dopo un grande inizio di torneo.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui