Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, gioca a calcio per le strade di Volturara Appula

…E ricominciano le polemiche arbitrali, tra strafalcioni ed un VAR che nella stessa partita si “perde” rigori enormi e ne segnala di discutibilissimi o addirittura di ridicoli…

Niente di nuovo dunque nel dorato mondo pallonaro della Serie A? In realtà venerdì scorso si parlava di un possibile aggancio del Napoli al Milan, del rientro di CR7 e di tamponi positivi e negativi ….
Poi si è giocato, con l’Atalanta che vince a Crotone facendo molta più fatica del dovuto, aspettando il Liverpool all’Azzurri d’Italia…

Di seguito ecco l’Inter incompiuta (tutto attaccato, volutamente) di sempre, che si ritrova sotto di due reti, in casa contro il Parma; alla fine la banda di Conte riesce perlomeno a pareggiare i conti, senza nascondere di vedersi negare un sacrosanto rigore, che da il via alle polemiche di giornata…

Ritorna alla vittoria il Bologna in casa contro il Cagliari, il 3-2 finale da un po’ di respiro ai rossoblù emiliani, ma serve qualcosa di più per poter far diventare realtà le ambizioni, non nascoste, ad inizio stagione, cosa che vale anche per i sardi di Mister Di Francesco, ancora troppo altalenanti e che non sempre trovano di fronte il suiciToro.
All’ora di pranzo della domenica ci pensa come sempre Ibra a far volare il Milan, che passa ad Udine e continua il volo iniziato nell’ultima parte della scorsa stagione; in realtà di problemi in casa rossonera ce ne sono, ma finché Zlatan li risolve a modo suo, è giusto sognare in grande…

Sogno in grande che ritrova la Juve, anzi, la Juve ritrova CR7 e per lo Spezia è notte fonda; hai voglia a chiacchierare della bravura di Pirlo come mister, ma poi con o senza il portoghese le cose cambiano eccome, alla faccia dei tanti campioni, o presunti tali, che “vestirebbero” di bianconero…

L’altra torinese va invece molto poco di moda, tra la “melma” che secondo Giampaolo è presente nella mente dei suoi calciatori, marchiani errori arbitrali …. con il VAR attento o meno a seconda di dove si svolgono le azioni, ma dov’è la novità? …. e, come emerso poi, tamponi biancazzurri che risultano positivi o negativi un giorno si e l’altro no, a seconda si giochi in Italia o in Europa …. strana questa cosa dei tamponi, ma si sa che i furbetti non mancano mai, vuoi vedere che a quelli del “quartierino” dobbiamo aggiungere anche quelli dei “tamponi”?…

E il Napoli? Non doveva essere, alla fine del turno, insieme al Milan? Così prospettavano diversi “santoni” pallonari, ma poi ecco che spunta il Sassuolo e per i ragazzi di Gattuso diventa notte; uno 0-2 del tutto meritato e chi si lancia sono i neroverdi…

Nella mezza serata della domenica la Roma si “pappa” la Fiorentina, ci pensano Spinazzola e Pedro a rimandare in riva all’Arno i viola, tra polemiche sul rendimento e l’ennesimo out-out al tecnico Iachini, che una settimana è sul baratro del licenziamento e quella dopo torna l’eroe di Firenze, fino a quando dura ….
Pari e patta nel derby della Lanterna, con due saggi come Ranieri e Maran che si dividono la posta, proseguendo il primo la striscia positiva e prendendo, il secondo, una salutare boccata d’ossigeno, anche relativamente agli abili ed arruolati da mandare in campo…

Il turno si chiude con Verona-Benevento, vinto dai veneti, ma dove i campani hanno ben donde nel lamentarsi per un mancato rigore e per la loro poca precisione al tiro; l’Hellas continua a sorprendere, ma tra i due punti regalati dalla Roma e qualche altro “dono” di mira degli avversari, forse non è tutto oro quello che luccica…

Il Direttore responsabili Maurizio Vigliani – Foto Imagoeconomica

Nella foto in alto: Var o no Var il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte innamorato del calcio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui