La 30sima giornata del campionato di serie A si apre al Maradona, dopo la sosta per gli impegni della Nazionale, con il clamoroso tonfo dei padroni di casa battuti 3-0 dall’Atalanta. I nerazzurri centrano il palo alla prima azione e sbloccano successivamente con Miranchuk, raddoppiando con Scamacca prima dell’intervallo. Nella ripresa la reazione degli azzurri si infrange sul palo colpito da Zielinski, poi nel finale arriva il tris di Koopmeiners. Per la squadra partenopea una Pasqua amara, tra i fischi dei tifosi e le speranze svanite di qualificazione alla prossima Champions.

Al Marassi finisce 1-1 la sfida tra Genoa e Frosinone, succede tutto nella prima fase di gioco, con Gudmundsson che apre le marcature trasformando un rigore concesso per un fallo di Lkoli, quindi il pareggio di Reiner. Nella ripresa Gilardino sostituisce per problemi fisici Retegui e Malinovsky.
Al Grande Olimpico il Torino batte il Monza 1-0 grazie al calcio di rigore di Sanabria. Dopo un primo sottotono, la gara si accende nella ripresa. Protagonista, in negativo, Pessina, per doppio giallo che obbliga gli ospiti a giocare in inferiorità numerica.

Esordio vincente per l’allenatore Tudor della Lazio che batte all’Olimpico la Juventus per 1-0, rovinando la 500sima panchina di Allegri in serie A. Nel primo tempo Castellanos calcia due volte fuori da ottima posizione mentre Szczesny neutralizza i tentativi di Felipe Anderson, Mandas e Chiesa. Dopo un secondo tempo equilibrato la gara si risolve all’ultimo minuto del recupero grazie al un colpo di testa di Marusic su assist di Guendouzi.

Il Milan espugna il Franchi battendo 2-1 la Fiorentina, risultato che consolida il secondo posto in classifica. Prima del fischio iniziale grande commozione per il ricordo di Joe Barone, l’ex direttore generale della Fiorentina prematuramente scomparso nei giorni scorsi. Primo tempo ricco di emozioni ma i gol arrivano nella ripresa: apre Loftus Cheek, pareggio viola di Duncan. Un super Leao segna la rete decisiva, mentre Maignan salva il risultato nei minuti conclusivi del match.

Al Dall’Ara il Bologna batte 3-0 la Salernitana continuando la rincorsa verso la Champions. I rossublu partono subito in attacco ed in pochi minuti aprono le danze con Orsolini, mentre il raddoppio arriva prima del riposo con Saelemaekers. Durante i minuti conclusivi, in pieno recupero, arriva il tris di Lykogiannis. Tifosi in delirio, la Juventus adesso è a -2.

Finisce 1-1 la sfida dell’Unipol Domus tra Cagliari e Verona, con le due squadre che devono accontentarsi di un punto. Parte forte la formazione scaligera che passa con Bonazzoli e raddoppia con Lazovic. Quest’ultima rete però viene annullata e gli ospiti trovano la forza per risollevare il risultato pareggiando con Sulenmana, ex di turno. Le due squadre restano appaiate a due sole lunghezze dal terzultimo posto.

Anche l’altra sfida salvezza finisce 1-1: al Mapei Stadium Sassuolo e Udinese dividono la posta, risultano che lascia gli emiliani al penultimo posto, mentre i friulani mantengono 3 punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Primo tempo povero di emozioni, nella ripresa Defrel segna la rete del vantaggio che dura soltanto pochi minuti, poi Thauvin stabilisce il pari.

Pareggio a reti inviolate al Via del Mare tra Lecce e Roma, risultato che delude le aspettative dei tifosi romanisti in ottica Champions. I pugliesi dominano il primo tempo ma gli ospiti reggono bene grazie all’ottima prova di Svilar. Nella ripresa gli ospiti cercano di spingere ma è sempre la squadra di Gotti ad avere le occasioni più concrete. Un risultato che alla fine allontana De Rossi a 5 punti dal quarto posto del Bologna.

L’Inter batte 2-0 l’Empoli a San Siro nel match della serata di Pasquetta, che chiude il turno. Le furie nerazzurre passano in vantaggio dopo cinque minuti con Dimarco, sugli sviluppi di un cross battuto da Bastoni. Lo stesso calciatore colpisce il palo dopo pochi minuti. La squadra di Inzaghi amministra tranquillamente il risultato trovando il raddoppio nella ripresa con Alexis Sanchez.

Franco Buttaro

Il conDirettore Franco Buttaro – Foto Getty Images

Franco Buttaro
Editorialista Franco Buttaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui