Sarà la stanchezza dopo la straordinaria prova in Champions con il Liverpool. Sarà la stanchezza delle partite ravvicinate. Sarà che lo Spezia di dimostra di essere un ospite tutt’altro che facile. Fatto sta che il Napoli ha dovuto faticare molto per avere la meglio dei liguri.

Una prova decisamente sotto tono per gli azzurri. Che vanno in gol solo 89esimo.

Oltre ai tre punti in classifica, la buona notizia per la squadra di Spalletti è il primo gol in azzurri di Giacomo Raspadori.

Un successo che regala agli azzurri il primo posto in classifica con 14 punti davanti all’Atalanta a 13 e in campo domani con la Cremonese. Lo Spezia resta invece fermo a 5 punti nonostante la buona prestazione.

Il tecnico degli azzurri con Oshimen che ne avrà per qualche settimana, opta per il turnover e lascia inizialmente Simeone in panchina, dando spazio a Raspadori in attacco insieme a Politano e Kvaratskhelia. Ndombele in cabina di regia a centrocampo, con Anguissa ed Elmas interni. Nello Spezia terzetto difensivo composto da Ampadu, Kiwior e Nikolaou. In attacco la coppia Nzola-Gyasi.

Al 14′ arriva la prima occasione della partita. Su un calcio da fermo, Kvaratskhelia trova spazio in area e calcia di prima, ma Dragoswki manda a lato. Ancora il georgiano protagonista al 23′ con una conclusione di potenza sul primo palo, ma Dragowski non si fa sorprendere. Nel finale di primo tempo si fa vedere lo Spezia che al 41′ sfiora il vantaggio: Gyasi calcia di potenza dal limite ma Meret smanaccia in angolo.

Il Napoli rischia ancora nella ripresa, al 72′ retropassaggio sbagliato di Mario Rui, ne approfitta Kiwior che prova ad anticipare Meret ma Rrahmani salva sulla linea.

Girandola di cambi e il Napoli riprende a spingere ma solo nel finale di gara si rende pericoloso. All’85’ Raspadori sbuca tra le linee e calcia da posizione defilata, ma il portiere dello Spezia è attento. Un minuto dopo su calcio d’angolo per il Napoli, Dragowski esce a vuoto ma Lozano a porta vuota calcia a lato.

Il gol è nell’aria e arriva all’89’: Lozano dal fondo mette un pallone rasoterra al centro, Gaetano la liscia servendo Raspadori che infila Dragowski per l’1-0 che decide la gara.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui