A Frosinone la Juve vince … ma non esagera: 0-2 maturato nel finale. Quinto successo consecutivo per i bianconeri, sempre soli in testa.
Giallazzurri fermi a quota 1 e senza ancora una rete all’attivo (unica squadra in Serie A). Ciociari compatti e ordinati, anche senza mai pungere. Gli ospiti comandano il match ma giocano troppo sottoritmo. Al 7′, sul sinistro di Cristiano Ronaldo, Sportiello smorza in tuffo, Capuano salva sulla linea.

Il numero 1 di casa si ripete al 20′ fermando ancora il portoghese (diagonale). Il primo tempo è tutto qui. Ripresa. Ci prova subito Bentancur dal limite (47’): conclusione a lato di un soffio. Al 59’ erroraccio di CR7 sotto porta (girata alta su assist Bernardeschi).

Quattro minuti dopo l’ex Real tenta il gran gol di tacco: Sportiello dice no. Si gioca solo nella metà campo del Frosinone ma la pressione bianconera non è mai asfissiante: senza fortuna anche i tentativi di Cuadrado al volo (69’), Mandzukic con la nuca (70’) e Alex Sandro col mancino (79’).

Tira e ritira, la Juve passa: Ronaldo raccoglie un pallone sporco in area e non perdona (81’). A tempo quasi scaduto (94’), arriva anche il raddoppio di Bernardeschi. Non bella, ma cinica: questa è la Juve. Film già visto.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui