La Guardia di Finanza di Monza e Bergamo ha sequestrato circa 28.000 dispositivi di protezione individuale, mascherine del tipo “FFP2”, che non recavano alcuna indicazione in ordine ai dati relativi all’importatore ed al produttore.

L’attività ispettiva ha interessato un’impresa gestita da un cinese operante nel settore della vendita di articoli medicali all’ingrosso ad Agrate Brianza (MB), dove i Finanzieri dei Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di Monza e Bergamo hanno individuato decine di migliaia di articoli, illecitamente posti in commercio.

Le mascherine chirurgiche “FFP2” non recavano alcun dato relativo all’importatore, di cui duemila prive anche delle prescritte informazioni in lingua italiana e altre centinaia sprovviste di indicazioni in ordine al produttore.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui