Sono due le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite questa mattina dalla Polizia di Stato di Messina, per morte come conseguenza di altro delitto, spaccio di sostanze stupefacenti e violenza sessuale.

Stando a quanto ricostruito dalla Squadra Mobile, un trentunenne messinese avrebbe venduto una dose di “MDMA” (sostanza stupefacente di tipo sintetico) ad una ragazzina di sedici anni, provocandone la morte per arresto cardio-circolatorio; la giovane, Ilaria Boemi, era stata infatti soccorsa in fin di vita lo scorso 10 agosto sul lungomare del “Ringo”.

L’altra persona arrestata è un quarantenne ritenuto responsabile anche di violenza sessuale oltre che di cessione di sostanze stupefacenti a minore.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui