Fino a questo momento, le lune di Urano erano 27. Ora però ne sono state identificate altre due, scoperte grazie ai dati inviati a Terra 30 anni fa dalla sonda Voyager 2.

La notizia della scoperta è uscita sul sito ArXiv, ed è in via di pubblicazione sull’Astronomical Journal. La scoperta delle due piccole lune, negli anelli di Urano, è stata fatta da un giovane studente che svolge un dottorato all’università dell’Idaho, Rob Chancia.

A segnalare la possibile presenza delle nuove lune è stata la variazione periodica della materia negli anelli del pianeta. Qui si nota infatti “qualcosa che rompe la simmetria”, ha osservato Matt Hedman, che ha lavorato con Chancia all’analisi dei dati del Voyager 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui