Dopo la Sicilia, anche la Sardegna si prepara a tornare in zona gialla da lunedì 6 settembre. Visti i numeri attuali, il declassamento dell’isola sembra pressoché inevitabile: in area medica ci sono 240 posti occupati (il 15%), mentre le terapie intensive sono riempite al 13% (per restare in zona bianca questo dato non dovrebbe superare il 10%).

Anche l’altro parametro considerato per il passaggio in zona gialla ossia l’incidenza dei casi settimanali ogni 100mila abitanti, è stato superato.

Nel periodo compreso tra il 23 e il 29 agosto, infatti, in Sardegna si sono registrati 137,38 casi ogni 100mila abitanti (il limite da non superare per restare in zona bianca è 50 su 100mila).

A cura di Elena Mambelli – Foto Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui