Niente coprifuoco, la frontiera sono nuovi protocolli per aprire discoteche e non solo. San Marino da ieri, bar e ristoranti non hanno più limiti di orario, nessuna restrizione per gli spostamenti all’interno del territorio statale sammarinese. Unico divieto è quello degli assembramenti e la mascherina che va sempre comunque indossata.

La Repubblica del Titano dunque, pare sia riuscita, con una campagna a tappeto di vaccinazioni, usando il ritrovato russo Sputnik e il siero Pfizer, a ridurre drasticamente i numeri: ieri non si sono registrati nuovi positivi e decessi. Da oggi, poi, San Marino inizierà a distribuire il tesserino vaccinale riservato a chi è stato vaccinato o ha già avuto il Covid. Oltre alle fasce a rischio, San Marino sta dando la possibilità di vaccinarsi alle persone più giovani, studenti ma anche under 40. Per questa particolare categoria però le adesioni al momento si attestano al di sotto del 40%.

Ora San Marino guarda all’estate con ottimismo forte dei risultati vaccinali e il Governo in questi giorni sta preparando nuovi protocolli per permettere alle attività estive di contenere e gestire gli assembramenti. Si sta insomma valutando come poter riaprire locali e le discoteche, all’aperto, che nell’estate 2021 potrebbero fare la differenza. Un richiamo per quanti nella confinante riviera romagnola devono rispettare le norme anti Covid.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui