“Partono da Bologna e Firenze le ordinanze anti-balordi”. Lo fa sapere il Viminale, spiegando che la prefettura del capoluogo toscano ha disposto l’allontanamento da alcune aree della città per chi è stato denunciato per spaccio, percosse, rissa, lesioni personali, danneggiamento di beni e commercio abusivo su aree pubbliche. La stessa decisione è stata adottata dal prefetto di Bologna. “Darò direttive affinché simili provvedimenti scattino in tutta Italia. Nessuna tolleranza per degrado e illegalità!” dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui