SALDI ESTIVI SALDO SCONTI SHOPPING NEGOZIO NEGOZI ACQUISTI PREPARAZIONE PREPARAZIONI VETRINA VETRINE

Al via la stagione estiva dei saldi in tutta Italia: la ripresa dei consumi alla prova delle vendite di fine stagione. Il clima di incertezza rende tuttavia molto variabile la stima della spesa media che parte da un minimo di 88 euro a persona, calcolato da Confcommercio, per arrivare fino ai 243 di Confesercenti.

Nel dettaglio, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, quest’anno per l’acquisto di capi scontati ogni famiglia spenderà in media 202 euro – pari a 88 euro pro capite – per un valore complessivo di 3,1 miliardi di euro. Il 69% degli italiani ha già deciso di acquistare, mentre il 24% vaglierà prima la validità delle offerte. I saldi sono attesi soprattutto al Sud, dove parteciperà il 74% della popolazione, contro il 68% del Nord e il 64% del Centro. Il 33% acquisterà già durante il fine settimana.

Dove si acquista.

I punti vendita fisici, quest’anno senza restrizioni, rimangono ancora i preferiti: il 64% acquisterà almeno un prodotto in un centro commerciale, il 55% in un negozio di prossimità, il 36% in una grande catena. Il 48% si rivolgerà invece a un sito o una app di e-commerce, mentre il 37% acquisterà online direttamente dal produttore.

Cosa si acquista.

Soprattutto calzature, indicate dal 67% del campione. Seguono maglie, magliette, canottiere e top (66%), mentre al terzo posto ci sono gonne e pantaloni (41%).

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui