Presunta frode fiscale per 14,5 milioni di euro. È accusata di questo Shakira, la cantautrice colombiana: verrà processata dinanzi al tribunale provinciale di Barcellona.

La cantante nota in tutto il mondo ora rischia otto anni di carcere come già aveva richiesto dalla procura.

Si è convenuto di aprire il processo orale davanti al tribunale provinciale di Barcellona (…) contro Shakira Isabel Mebarak Ripoll, in quanto presunta autrice di sei reati contro l’erario pubblico” si legge nell’ordinanza di un tribunale alla periferia di Barcellona resa nota oggi, ma datata 19 settembre.

Non è stata ancora stabilita la data di apertura del processo, come riferiscono fonti di stampa che rilanciano la notizia sia in Spagna sia all’estero precisando che il tribunale non ha imposto alcuna misura cautelare fino ad allora.

A fine luglio la Procura aveva chiesto più di otto anni di reclusione e una multa di quasi 24 milioni di euro per Shakira, accusata di aver frodato 14,5 milioni di euro al fisco spagnolo dal 2012 al 2014.

Nello specifico ancora la Procura ha accusato la star colombiana della musica pop di aver utilizzato una “rete aziendale” creata anni prima per non pagare le tasse in Spagna negli anni 2012, 2013 e 2014, nonostante risiedesse nel Paese già oltre i 183 giorni all’anno previsti dalla legge.

L’artista 45enne, che ha conquistato la fama mondiale grazie a successi internazionali quali Waka Waka, Hips don’t lie, Loca o Chantaje, ha sempre negato le accuse.

Queste sono false accuse”, ha dichiarato Shakira in un’intervista pubblicata il 21 settembre dalla rivista Elle, in cui ha affermato di avere “la convinzione di aver fatto le cose nel modo più corretto e trasparente sin dal primo giorno”.

Il pubblico ministero e la difesa della cantante hanno cercato un accordo per evitare il processo, ma lo scorso luglio Shakira aveva rinunciato a questa possibilità, dimostrando fiducia nel fatto che “la giustizia le darà ragione”, secondo i suoi rappresentanti legali a Barcellona, dove vive la star.

La Procura ha insistito per raccogliere i soldi guadagnati nei suoi tour internazionali e su The Voice”, il programma televisivo americano in cui era giudice, in un periodo in cui “non era ancora residente in Spagna”, hanno denunciato i suoi legali.

Inoltre, nell’intervista a Elle, Shakira ha apertamente accusato il Tesoro spagnolo di ricorrere a “una campagna stampa oscena per cercare di influenzare le persone e fare pressione sui media insieme alla minaccia di danni alla reputazione per forzare accordi transattivi”.

La cantante ha ulteriormente infierito dicendo che “è risaputo che le autorità fiscali spagnole spesso lo fanno non solo con personaggi noti come me, o Ronaldo, Neymar, Alonso e molti altri, ma succede anche ingiustamente con altri contribuenti anonimi”.

L’ufficio del procuratore assicura che Shakira ha vissuto in Spagna almeno dall’anno fiscale 2012, poco dopo che la sua relazione con il calciatore dell’FC Barcellona Gerard Pique è stata resa pubblica, ma ha mantenuto fino al 2015 la sua residenza fiscale alle Bahamas, considerata un paradiso fiscale.

La coppia, che ha due figli, ha annunciato la separazione lo scorso giugno. Shakira è apparsa nei cosiddetti Pandora Papers, una vasta indagine approfondita su milioni di documenti trapelati, pubblicata nel 2021 dall’International Consortium of Investigative Journalism, rivelando che centinaia di personalità hanno fatto ricorso ai paradisi fiscali, principalmente per eludere le casse del tesoro di diversi Paesi.

A cura di Samanta Costantini – Foto Getty Image

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui