ENRICO LETTA PD, LAURA BOLDRINI PD, VALENTINA CUPPI PD, ANNA ASCANI PD, CECILIA D'ELIA PD, WALTER VERINI PD

La Sindaca PD, Valentina Cuppi, in occasione della commemorazione del 79esimo anniversario dell’eccidio nazifascista, ha colto l’occasione per accusare il Governo Meloni di aver “tagliato” i fondi necessari per la corretta manutenzione del Sacrario.

Immediata la replica de Ministro Guido Crosetto: ” I fondi ci sono e ci saranno, sono stati richiesti in ritardo.”

Valentina Cuppi, desiderosa di mettere in luce che “pericolosi fascisti sono al Governo“, sottolinea: “Una risposta imbarazzante. Ricordo che la proprietà e del ministero della Difesa, non c’è una richiesta di fondi. Siamo noi che stiamo custodendo un loro bene. C’è una convenzione che viene rinnovata ogni anno dal 1961. A maggio, nel mezzo dell’emergenza per l’alluvione, ci hanno fatto sapere che i fondi da 26mila e 350 euro diventavano 8mila. Abbiamo detto che per noi ente locale piccolo, una riduzione così ci mette in difficoltà. Perché abbiamo un dipendente per la custodia e dei volontari. L’unica cosa che abbiamo fatto è stato non firmare la convenzione.” Inoltre – continua – “l’Anpi ha dato un contributo di 20.000 Euro quale aiuto per il mantenimento del Sacrario“.

Conclude la sua invettiva contro il Ministro Crosetto, affermando: ““Io non voglio urlare ai fascisti. Prendo atto del fatto che il Sacrario di Marzabotto non è considerato un bene da tutelare e da tenere aperto e da custodire. Non è in cima ai pensieri di questo governo. Se devono risparmiare 18mila euro, forse si potevano prendere da un’altra parte”.

Come sempre il PD ci prova!

A cura di Pier Luigi Cignoli – Foto Imagoeconomica

Editorialista Pier Luigi Cignoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui