Il bando da 500 milioni di euro per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle aree periferiche era previsto per il 31 gennaio 2016: quindi c’è già un ritardo di due giorni. La Legge di Stabilità, infatti, aveva previsto per l’anno in corso un “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”.

Obiettivi della misura sono:
– l’accrescimento della sicurezza territoriale;
– la realizzazione di interventi urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate;
– lo sviluppo di pratiche di inclusione sociale;
– il potenziamento della mobilità sostenibile;
– l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali, culturali, educativi e didattici.

Tutti i progetti, come stabilito dalla legge, dovranno essere presentati entro il 1° marzo 2016. Il “Nucleo di valutazione” li prenderà in esame e saranno in seguito proclamati i vincitori; dopo la sottoscrizione degli accordi di programma o convenzioni con i Comuni, saranno definite le tempistiche e le modalità di realizzazione degli interventi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui