Il rabbino Daniel Litvak è stato messo in carcere per aver favorito la concessione della cittadinanza portoghese, e quindi europea, al miliardario russo Roman Abramovich. I pubblici ministeri di Porto, città settentrionale del Portogallo, stanno indagando sulle carte presentate dal proprietario del Chelsea, ritenute del tutto false.

Abramovich ha ottenuto l’ambita cittadinanza nell’aprile 2021, sulla base di una legge che offre la naturalizzazione ai discendenti degli ebrei sefarditi che furono espulsi dalla penisola iberica durante l’Inquisizione medievale. Le genealogie dei candidati sono controllate dagli esperti di uno dei centri ebraici portoghesi di Lisbona o Porto. Il centro di Porto, dove Litvak è il rabbino, era responsabile del processo di Abramovich.
I pubblici ministeri hanno aperto l’inchiesta a gennaio 2022 e, a seconda di come si evolve l’indagine, potrebbero decidere immediatamente la revoca della cittadinanza al magnate russo vicino a Vladimir Putin.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui