TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

RADIO POPOLANO / EMERSON AND PALMER

I primissimi germi degli ELP vanno rintracciati nel lontano 1969, quando i Nice (con Keith Emerson alle tastiere) e i King Crimson (in cui milita come bassista e cantante Greg Lake) si esibiscono insieme in alcuni show.
I Nice hanno già avuto numerosi hit, ma sono conosciuti più per i loro spettacoli selvaggi, una vetrina per Keith Emerson, considerato un mago della tastiera e chiamato da un giornalista “il Jimi Hendrix dell’organo Hammond”. I King Crimson sono esplosi letteralmente dal nulla, movendosi in un paio di mesi dall’oscurità dei club allo status di star. L’album di debutto della band, “In The Court Of The Crimson King”, aveva ottenuto un notevole successo in Inghilterra, Europa e America.

Keith Emerson (2 novembre 1944, Todmorden, Lancashire) comincia a suonare il piano all’età di 4 anni. Prende le prime lezioni a otto anni e a quattordici anni già suona nelle sale da ballo e nelle sale di bingo, e accompagna le lezioni di ballo di una sua zia. Debutta a 19 anni con il cantante britannico di rhythm & blues Gary Farr e i suoi T-Bones, insieme ai quali gira Germania, Francia e Gran Bretagna.

Inizialmente Emerson è influenzato da grandi jazzisti come Fats Walzer, Art Tatum, Wynton Kelly, Oscar Peterson e Jack McDuff; anche grandi compositori classici diventano fondamentali per la sua crescita artistica: Bach, Copland, Rachmaninov e Bartok su tutti. Nel 1965 fonda (con alcuni musicisti in seguito confluiti negli Spooky Tooth) il gruppo The VIPs, nell’agosto 1967 entra a far parte della band di supporto del cantante soul statunitense P.P. Arnold e nell’ottobre dello stesso anno fonda i Nice. Con questi ultimi per la prima volta le tastiere diventano il punto focale di una rock-band togliendo alla chitarra il suo tradizionale ruolo di protagonista.
Greg Lake (1948, Bournemouth, Gran Bretagna) milita nei Gods e, in seguito, nei King Crimson.

I Nice e i King Crimson si incrociano in un paio di occasioni: la prima il 10 agosto 1969 al Jazz & Blues Pop Festival di Plumton e la seconda il 17 ottobre dello stesso anno alla Fairfield Hall di Croydon, in occasione della prima della “Five Bridges Suite” dei Nice.
Riguardo al suo primo incontro con Keith Emerson, Greg Lake racconta: “Eravamo al Fillmore West di San Francisco. I King Crimson stavano cominciando a disintegrarsi, Ian e Mike non volevano proseguire il tour e stavano facendo pressioni sul resto della band. Così sul palco, al soundcheck, incontrai Keith: stava suonando qualcosa al piano. Non ricordo cosa fosse, un brano jazz. Mi sono avvicinato e ho suonato con lui”.

Keith Emerson conferma: “Greg eseguì una linea di basso mentre io suonavo il piano e. Zap! Era fatta!”. Greg Lake continua: “Così dopo il soundcheck avemmo la consapevolezza che potevamo fare qualcosa di grande insieme. Il suo manager, Tony Stratton-Smith, venne da me e disse ‘Possiamo parlare di qualcosa di personale?’ ‘Certo’ Dissi io, poiché non avevo nessuna intenzione di continuare con i Crimson. Keith era preso dalla musica classica, e io anche, in qualche modo. Lui era un tastierista e io un cantante. Era una situazione di bisogno reciproco. Questo fu l’embrione della situazione e poi ovviamente completammo la band con Carl Palmer”.

La Redazione giornalistica – Foto Getty

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *