Esultanza dopo il gol di Ilija Nestorovski Palermo goal celebration Napoli 29-01-2017 Stadio San Paolo Football Campionato Serie A 2016/2017 Napoli - Palermo Foto Cesare Purini / Insidefoto

Poco a poco la classifica del Torneo cadetto si allunga, ed arrivati alla ventiduesima tornata la vetta doppia la coda; per carità, resta sempre una classifica “schiacciata”, ma non è un caso che delle prime sei quattro vincano e due pareggino, mentre in fondo solo il Cesena, delle ultime sei, strappa un punto casalingo al Bari.

Dunque in vetta il Frosinone aggancia il Palermo, rifilandone quattro alla malcapitata Pro Vercelli, cui il cambio dall’allenatore è servito come un brodino per curare l’infarto, ed approfitta del pari rosanero a la Spezia; i ragazzi di Longo non sono una novità, anzi, e non è difficile pronosticarli in corsissima per la promozione diretta.

Il Palermo pareggia in Liguria ancora una volta senza andare in rete; la formazione di Tedino non è straripante in avanti ma ha la qualità per fare bene dato che la difesa subisce davvero poco (17 reti, miglior retroguardia del campionato) ed il resto del lotto non è che faccia faville.

Con la vittoria,faticata, sulla Ternana, l’Empoli accorcia le distanze dalla vetta e rimane nel lotto che si giocherà la A; i toscani non brillano particolarmente, ma hanno un attacco esplosivo, e se Castagnetti continua in questo modo …..

Ventiduesima sorridente anche per Cremonese e Cittadella che agganciano il Bari; i grigiorossi superano in casa un Parma in crisi, mentre i granata veneti vanno a vincere ad Ascoli, rimontando lo svantaggio iniziale. Nessuna delle due formazioni è partita con ambizioni da promozione, ma è meglio non fidarsi troppo della apparente remissività, perché entrambe hanno gioco e struttura e potrebbero rappresentare la sorpresa che non ti aspetti.

I galletti pugliesi invece non vanno al di là del pari contro un Cesena che va in vantaggio ma poi si fa raggiungere dalla classica autorete stile Gialappas’; alla fine il pari è il risultato più giusto e permette ad entrambe le formazioni di fare un passettino in avanti, anche se i biancorossi devono cambiare marcia per aspirare alla promozione.

Per il resto tutto procede come da pronostici, compresa la vittoria dell’Avellino contro un Brescia al terzo cambio in panchina di questa mezza stagione; certo pagare un nuovo allenatore avrebbe dell’incredibile anche per Cellino, ma tutti sti esoneri servono a qualcosa oltre a creare sempre più confusione nella testa dei calciatori (che già è quella che è, almeno stando a risultati e prestazioni)? E non è certo finita …

Fanno un passo in avanti il Novara, il Pescara cui evidentemente fanno bene le polemiche, il Perugia e la Salernitana, oltre al già citato Avellino, mentre in fondo la Pro Vercelli sembra quasi spacciata (a quando l’esonero di Atzori?), l’Ascoli si fa rimontare e battere dal Cittadella a domicilio e lo stesso succede al Foggia ed al Brescia, mentre perdono fuori la Ternana e l’Entella.

Lotta incerta, come si può vedere sia davanti che in fondo alla classifica e prossima giornata che proporrà scontri diretti ed incroci davvero interessanti; la cadetteria non sarà il massimo sotto l’aspetto tecnico, ma almeno si combatte e non ci si annoia davvero mai.

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Iorio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui