TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

PRIME A CONFRONTO

Le squadre più forti solitamente, sono quelle che vincono.
Qual’è la più forte di tutte?.
Al momento la risposta scontata è il Barcellona, stra primo nella Liga, già praticamente qualificato per i Quarti di Champions League, e con una squadra che dire di marziani sembra quasi riduttivo.
Una macchina quasi perfetta. Delle 28 partite giocate, tenendo in considerazione solo il campionato, ne ha vinte 23, pareggiate 3 e perse solo 2.
Ha segnato 78 gol subendone 22.
Numeri da capogiro, alimentati principalmente dai tre tenori davanti, Messi-Suarez-Neymar, vero, ma comunque di una regolarità quasi disarmante che rende i blaugrana la squadra più cannibale e più accreditata a vincere ancora una volta tutto.
Non è mai successo nella storia del calcio che una squadra vinca due volte la Champions, ma la storia è fatta per essere superata e quest’anno potrebbe succedere.
Meno alieni del Barca, ma comunque “sovraumani” sono i tedeschi del Bayern Monaco.
Primi in un campionato nel quale raramente c’è una squadra che realisticamente riesce a tenere testa alle furie tedesche.
La squadra di Guardiola un gioco e un andamento molto “spagnoleggiante”, con dominio di possesso palla in ogni occasione, una miriade di palle gol create e spesso finalizzate.
In 24 giornate ben 5 volte ha segnato più di tre reti, tramortendo gli avversari.
In 25 gare ne ha vinte 20, pareggiate 3 e perse 2, segnando 59 gol e subendone solo 13.
Eppure la squadra sembra un pò in difficoltà in questo momento e il Borussia sta tornando.
In Italia la Juventus è al comando, senza sorprese. Il monopolio bianconero dura ormai da 4 anni e la notizia era semmai l’avvio ad handicap della squadra di Allegri.
Anche i numeri dei bianconeri sono importanti.
64 punti, 20 vittorie,4 pareggi e 4 sconfitte con 50 gol fatti e 15 subiti.
Numeri buoni, ma niente in confronto alle squadre già viste, a testimonianza di un gap che pare ancora molto elevato ma non insormontabile.
E infatti la squadra è vicecampione d’Europa e ha spaventato il Bayern all’andata degli ottavi di Champions.
Il Psg nel campionato Francese è come una Mercedes di Formula 1 che corre insieme ai go Kart. Troppa la differenza di valori per poter elogiare una squadra fin troppo forte per il campionato in cui gioca.
Ibra, Cavani, Di Maria, Verratti, sono solo alcuni dei campioni che formano questa squadra che ha già 23 punti di distacco dalla seconda. Il vero valore dei parigini lo determinerà dunque il cammino europeo, percorso nel quale si può solo migliorare, e che ha etichettato la squadra francese come forte, ma incompiuta.
La vera sorpresa, il vero capolavoro d’Europa lo sta facendo Claudio Ranieri con il suo Leicester City, alla guida della Premier.
In un campionato avvincente, con avversari molto più forti ed agguerriti come il City, l’Arsenal, il Totthenam, il Chelsea e lo United, molto più forti, sulla carta, e più ricchi di sicuro, la squadra di Ranieri rappresenta la vera sorpresa.
Umiltà, corsa e sacrificio la ricetta di questa squadra davvero bella e vincente in cui sta brillando nella Wall of Bomber Jamie Vardy con i suoi 19 gol.
Non tantissimi, ma sufficienti per mettere in mostra tutte le sue qualità.
Ecco dunque le prime a confronto dei maggiori campionati Europei.

A cura di Giacomo Biondi.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *