Si sarebbe ucciso l’uomo di 52 anni che ha preso a martellate la moglie, 51enne, ora ricoverata in gravi condizioni in ospedale. La lite era avvenuta questa mattina intorno alle 6, nell’abitazione dei coniugi, entrambi moldavi, a Filottrano (Ancona). A causarla la gelosia dell’uomo e il desiderio della moglie di separarsi. Sono stati i vicini di casa a dare l’allarme, dopo aver visto la donna sanguinante chiedere aiuto per strada.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e la donna, che presentava profonde ferite alla nuca, è stata trasferita con l’eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette di Ancona; le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Quando sono arrivati i carabinieri si sono messi alla ricerca del marito 52enne che non era in casa. Lo hanno trovato morto nel capannone dell’azienda presso la quale lavorava come operaio.

La pm Irene Bilotta è stata informata dai carabinieri dell’accaduto e sta lavorando per ricostruire una esatta dinamica dei fatti. Ha aperto un fascicolo per lesioni aggravate destinato però a chiudersi per morte dell’autore dell’aggressione.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui