MATTEO RICCI PRESIDENTE ALI SINDACO DI PESARO

Si svolge a Pesaro dal 16 al 29 ottobre il Festival Nazionale d’Arte Drammatica-GAD- che è giunto alla sua 76° edizione. Il Festival gode del sostegno dell’Amministrazione Comunale di Pesaro, del Ministero della Cultura, della Regione Marche, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, della Confesercenti Pesaro Urbino e della Università dell’Età libera. Dal 1948, ininterrottamente, è il più longevo e prestigioso Festival dedicato al Teatro non professionistico riunisce, dunque, le più importanti compagnie italiane. Per questa edizione sono state selezionate otto compagnie. Ecco le compagnie prescelte e le relative opere che verranno messe in scena:

Il Teatro Villaggio Indipendente di Settimo Torinesepropone Nove giorni di Massimiliano Giacometti, ovvero la sciagurata vicenda della campagna italiana in Russia raccontata attraverso le parole di Paolo, un ragazzo che come tanti non avrebbe voluto fare la guerra, ma vivere una vita piena di sogni e aspirazioni.

 La Compagnia Teatro Avalon di Battipaglia presenta Così è se vi pare di Luigi Pirandello, un classico del metateatro pirandelliano portato in scena con modernità e freschezza, piena di trovate che strizzano l’occhio non solo al grande teatro ma anche al cinema irriverente di Sorrentino.

 La Corte dei folli di Fossano mette in scena Nel nome del padre di Luigi Lunari. La scena scarna del non luogo ha un fascino ancestrale e porta Rosemary Kennedy e Aldo Togliatti ad un inevitabile incontro in un limbo-rudere rianimato dai ricordi e dalla loro tragica storia.

 Le Note Di Teatro di Gualdo Tadinointerpretano Copenaghen di Michael Frayn: sul fondale rialzato campeggia una lavagna dove si incontrano scontrano formule di fisica. Davanti un’altro incontro-scontro tra due luminari: il fisico Werner Karl Heisenberg e il suo maestro Niels Bohr, moderatrice Margrethe Bohr.

 Futura Teatro di Firenze porta al Festival Prestazione occasionale di Francesco Brandi, l’insolita storia di Lisa e del suo desiderio di maternità, del quale faranno le spese i suoi tre cari amici. Si ride  ma allo stesso tempo si riflette attraverso la fragilità dei personaggi.

Ramaiolo In Scena di Imperia propone Funny Money di Ray Cooney, raccontando le vicende del protagonista Henry Perkins. Si ride molto, grazie alle fantasiose invenzioni del testo pieno di equivoci e colpi di scena.

Il Teatro al Castello di Foligno presenta La Calandra di Bernardo Dovizi da Bibbiena, prima commedia italiana in prosa che rivoluzionò i canoni della scrittura teatrale del ‘500, anticipando testi più famosi come La dodicesime notte e Sogno di una notte di mezza estate.

I Giardini dell’Arte mettono in scena La strada, adattamento della vicenda raccontata sul grande schermo da Federico Fellini. Un viaggio tra le piaghe più intime e sacre del sentimento, la cui malinconica fragilità che la abita non è mai stata tanto dolce e luminosa. 

Accanto al concorso principale, il cartellone sarà completato dagli spettacoli fuori concorso e dal GAD Festival Ragazzi.

Il Festival GAD sarà inaugurato il lunedì  16 ottobre, al Teatro Rossini, con un doppio appuntamento: alle 11 con lo spettacolo di Alessandro Barbaglia Storie vere al 97% e alle 21 con  il concerto della Aldemaro Moltedo Jazz Band. Il concerto serale è ad ingresso gratuito, sino ad esaurimento posti. Ma, il concorso vero e proprio si aprirà giovedì 19 ottobre alle 21 con La Calandriadella Compagnia Al Castello di Foligno.

La biglietteria del Teatro Rossini è aperta sino al 28 ottobre con orario 10.00-13.00 e 17.00-19.30. Il 16 ottobre è aperta dalle 10.00 fino ad inizio spettacolo (ore 11.00) e resterà chiusa il 17 e il 23 ottobre. Abbonamenti (10 spettacoli): € 80 (€ 60 per soci e under 29; € 40 per Istituti scolastici soci; € 30 per abbonati AMAT). Biglietti: € 12 euro (€ 10 euro per soci e under 29; € 7 euro per Istituti scolastici soci). I biglietti sono in vendita anche su www.vivaticket.it Info: tel. 0721.387621 – www.festivalgadpesaro.it

A cura di Francesca Brugnettini – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui