01 ottobre 2021 Tragedia in Umbria, in provincia di Perugia. Intorno alle 15,30 il personale del 118 e militari della Compagnia dei Carabinieri di Città della Pieve sono intervenuti presso il supermercato Lidl di Po Bandino (frazione di Città della Pieve) dove una 44enne ungherese era entrata tenendo in braccio il figlio di due anni. Lo ha adagiato su un nastro trasportatore di una cassa al momento chiusa e ha chiesto aiuto. All’arrivo dei sanitari il bambino era già deceduto.

Il corpo del piccolo presentava numerose ferite da arma da taglio sul collo e sul torace. La donna, in evidente stato confusionale, ha fornito prime versioni contrastanti sulla dinamica degli eventi. Risulta domiciliata a Chiusi, nel Senese, a casa di un conoscente. Adesso è stata portata in caserma. La sua posizione è ora al vaglio dell’Autorità giudiziaria. E’ omicidio l’ipotesi per la quale procede la procura della Repubblica di Perugia.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui